Meno regolamentazione nelle aziende di tirocinio – Potenziali e buone prassi

Il funzionamento di un sistema di formazione professionale con titoli riconosciuti a livello nazionale presuppone una certa dose di regolamentazione. La formazione di apprendiste e apprendisti implica infatti un onere amministrativo supplementare per le aziende di tirocinio. Questo progetto mira a identificare il potenziale di una minore regolamentazione nelle aziende di tirocinio.

Friends Stock / Adobe Stock

Secondo il monitoraggio della burocrazia della Segreteria di Stato dell’economia (SECO), oltre la metà delle aziende considera (molto) elevato l’onere amministrativo supplementare derivante dalla formazione professionale. Su questo scenario la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) ha incaricato l’Osservatorio svizzero per la formazione professionale (OBS SUFFP) e BSS Volkswirtschaftliche Beratung di svolgere uno studio sulla semplificazione delle procedure burocratiche nelle aziende della formazione professionale di base. Lo studio «Meno oneri e regolamentazione nelle aziende di tirocinio» mira a identificare il motivo per cui la regolamentazione è reputata onerosa dalle aziende di tirocinio e a illustrare potenziali di miglioramento ed esempi di buona prassi per una minore regolamentazione.

Maggiori informazioni