bili: competenze nelle lingue straniere

Insegnamento bilingue (bili)

bili: competenze nelle lingue straniere

Insegnamento bilingue (bili)

L’insegnamento bilingue è un valore aggiunto e non lo pensa solo Nadia Glarner. Per saperne di più, guardate questo video.

Aziende interconnesse in tutto il mondo, conferenze via Skype, colleghe e colleghi internazionali o lavori in costante evoluzione: le conoscenze nelle lingue straniere assumono una funzione chiave in uno scenario di globalizzazione. Offrono maggiori possibilità di fare carriera e contribuiscono a uno stipendio migliore.

Uno studio condotto dall’Università di Ginevra ha valutato il valore finanziario delle conoscenze nelle lingue straniere: se una persona svizzera tedesca padroneggia «bene» o «molto bene» il francese, può guadagnare il 15% in più rispetto a chi non parla tale lingua; nel caso dell’inglese la percentuale sale addirittura al 25%. In Svizzera romanda conviene invece avere conoscenze della lingua tedesca: chi padroneggia «bene» o «molto bene» il tedesco, può guadagnare fino al 23% in più. Una persona romanda che dispone di ottime conoscenze dell’inglese può guadagnare invece fino al 12% in più.[1]

Nel mercato del lavoro nazionale e internazionale le competenze nelle lingue straniere contribuiscono in misura notevole alla flessibilità delle persone in formazione e delle future persone impiegate. Nelle formazioni professionali di base, tuttavia, i programmi dei corsi sono talmente densi che l’inserimento di lezioni di lingua straniera andrebbe a scapito di altre materie.

L’insegnamento bilingue consente di ovviare a questo problema, dal momento che non esige una modifica del programma dei corsi ma contribuisce in misura notevole al miglioramento delle competenze nelle lingue straniere e ha conseguenze positive sulla motivazione e sulla flessibilità delle persone in formazione.

Nell’insegnamento bilingue, in breve «Bili», i contenuti di studio sono trasmessi in una lingua straniera, che diventa quindi la lingua di lavoro. Il Bili ha grande successo: le persone in formazione, stimolate dall’utilizzo di due lingue, si concentrano più intensamente sulle lezioni. Molteplici forme di lavoro apportano inoltre un valore aggiunto sul piano del contenuto e rafforzano ulteriori competenze, ad esempio la capacità di lavorare in gruppo e la capacità di negoziazione.

[1]  F. Grin, L’économie face aux langues, Bulletin SAGW 1/2017 (pdf)

Documenti
Opuscolo «Bili fait sens»
Glossario Bili
Griglia di classificazione Bili
Commento alla griglia di classificazione Bili